Torna indietro

18/10/2018

Anasf alla WIW2018 e al Mese dell'Educazione Finanziaria

Parte il primo ottobre e prosegue per tutto il mese l’iniziativa promossa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dal Comitato per l’educazione finanziaria, diretto da Annamaria Lusardi.

Anasf, impegnata da oltre dieci anni sul tema dell’alfabetizzazione finanziaria, partecipa all'iniziativa del Mef, che ha riconosciuto l’Associazione quale soggetto qualificato a contribuire con proprie attività all'obiettivo comune di informazione e sensibilizzazione sui comportamenti corretti nella gestione e programmazione delle risorse personali e familiari, con la finalità di garantire il benessere economico attraverso l’utilizzo appropriato di strumenti finanziari, assicurativi e previdenziali. 
Il Mese si apre con la seconda edizione della “World Investor Week”, iniziativa promossa a livello internazionale da Iosco e in Italia da Consob e a cui l’Associazione partecipa dalla prima edizione, e termina il 31 ottobre, Giornata mondiale del risparmio.

Anche nell'ambito della Wiw (dall’1 al 7 ottobre 2018) Anasf, che con economic@mente – Metti in conto il tuo futuro (iniziativa di alfabetizzazione finanziaria rivolta agli studenti del terzo, quarto e quinto anno delle scuole superiori di secondo grado) dal 2009 è entrata in 340 scuole distribuite su 84 province italiane, coinvolgendo 20.000 studenti, dà il proprio contributo erogando il primo modulo del progetto in 30 istituti italiani.

“E’ con grande soddisfazione che riceviamo dal Mef la conferma della nostra adesione al Mese dell’Educazione finanziaria”, ha dichiarato Maurizio Bufi, Presidente di Anasf, che contribuisce all'iniziativa con tutte le aule di ottobre di economic@mente. “Da almeno un decennio la nostra Associazione investe molte risorse e impegno in attività che mettono al centro il tema del valore della pianificazione finanziaria per raggiungere i propri obiettivi in maniera efficace ed efficiente. Poter dialogare e confrontarci con realtà come Consob, nell'ambito Wiw, e con il Mef, nell'ambito del Mese dell’educazione finanziaria, non fa che accrescere la nostra consapevolezza di aver percorso la strada giusta in tutti questi anni di attività rivolta ai risparmiatori di domani”, ha aggiunto Bufi.